L’APPALTO PUBBLICO, LE SUE FASI E I SOGGETTI CHE VI OPERANO

Gli appalti pubblici  sono dei  “contratti a titolo oneroso, stipulati per iscritto tra una stazione appaltante o un ente aggiudicatore e uno o più operatori economici, aventi per oggetto l’esecuzione di lavori, la fornitura di prodotti, la prestazione di servizi come definiti dal codice dei contratti” , laddove per Operatore economico si intende l’imprenditore, il fornitore e il prestatore di servizi e per Stazione Appaltante si intende un soggetto di “natura” pubblica che affida gli appalti di lavori, servizi e forniture sottoposti alla disciplina del D. Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 cioè il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. Tali soggetti sono a titolo esemplificativo le amministrazioni dello Stato; gli enti pubblici territoriali; gli altri enti pubblici non economici; gli organismi di diritto pubblico; le imprese pubbliche; società a capitale pubblico…

I profili che caratterizzano questa fattispecie dunque sono due:

 

L’appalto pubblico da un punto di vista procedurale si può identificare come un complesso di operazioni ed adempimenti, regolamentati dalla normativa comunitaria e nazionale, che consentono ai soggetti coinvolti di realizzare un’opera o di acquisire un servizio o una fornitura di beni.

Questa procedura si articola in una serie di passaggi formali e non e che si può  a grandi linee suddividere in due macro fasi:

1) fase di scelta del contraente, che concretizza la volontà della Stazione Appaltante di addivenire ad un rapporto negoziale con il soggetto titolare del contratto d’appalto;

2) fase dell’esecuzione del contratto, momento in cui si dà avvio alle obbligazioni assunte dalle parti.

La prima fase, durante la quale  la Stazione Appaltante  individua il soggetto con cui andrà a stipulare in contratto e che dunque realizzerà l’opera (o eseguirà un servizio o una fornitura) è caratterizzata dall’esistenza  di procedure ad evidenza pubblica, volte, da una parte, a garantire la legittima e corretta formazione della volontà contrattuale pubblica e, dall’altra, attraverso la trasparenza delle fasi ad assicurare la concorrenzialità della procedura. Durante tale fase il legislatore pone molta attenzione alla tutela dell’interesse pubblico, in modo da poter  consentire a tutti i soggetti di partecipare a parità di condizioni alla redistribuzione delle risorse pubbliche che attraverso il sistema degli affidamenti pubblici viene effettuata.

La seconda fase, che ha inizio con la stipulazione del contratto, è caratterizzata da una autonomia negoziale della Stazione Appaltante e include tutta la disciplina relativa all’esecuzione del contratto fino al collaudo.

 

Un ruolo fondamentale all’interno dell’appalto pubblico (con particolare riguardo alla fase dell’esecuzione del contratto) sono le seguenti figure, di cui si fornisce una breve descrizione, le quali  consento che l’opera pubblica venga realizzata nel modo corretto con particolare riferimento ai tempi, costi e modalità esecutive:

Responsabile del Procedimento: soggetto interno alla Stazione Appaltante che svolge tutti i compiti relativi alle procedure di affidamento previste dal codice dei contratti (dalla progettazione all’esecuzione del contratto)

Direttore dei lavori: soggetto individuato dalla Stazione Appaltante per seguire oltre al Responsabile del Procedimento gli aspetti tecnici della realizzazione dell’opera e l’andamento regolare del cantiere

Coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione: soggetto individuato dalla Stazione Appaltante che ha il compito di verificare, durante la realizzazione dell’opera, il rispetto delle condizioni di sicurezza definite in fase di progettazione

Collaudatore: soggetto che collauda l’opera, cioè verifica che i lavori siano stati eseguiti conformemente al progetto e a regola d’arte nonchè la regolare contabilizzazione di quanto realizzato

Appaltatatore: soggetto aggiudicatario dell’appalto che si assume, con organizzazione dei mezzi necessari e con gestione a proprio rischio, l’obbligazione di compiere in favore della Stazione Appaltante un’opera (o un servizio o fornitura) a fronte di un corrispettivo in denaro.

Subappaltatore: soggetto individuato dall’appaltatore che esegue (nei limiti stabiliti dal codice dei contratti) una parte delle prestazioni oggetto dell’appalto

Subcontrattista: soggetto individuato dall’appaltatore che esegue attività di fornitura e posa in opera di prestazioni che non sono ricomprese nel subappalto

Fornitore: soggetto individuato dall’appaltatore che fornisce meramente materiali e attrezzature senza la fase di posa in opera

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *